Filippo Dal Fiore

on37qi - fhwkht - od9tla - 9hb937 - 01updz - vhnwvs - sut8dn - x8eo8k

BLOG in italiano

La meraviglia della diversità

October 22, 2019 No Comments»
49843785 - gruop of diverse people standing together concept

Reduce dagli ultimi incontri di lavoro, mi trovo a riflettere su quanto l’identificarci con uno specifico ruolo e status professionale possa essere problematico nella vita.
Lo è in modo particolare in alcuni ambienti, come quello accademico che conosco bene, in cui si percepiscono forti gerarchie tra i livelli di inquadramento, e di conseguenza anche un clima competitivo per assumere quelli considerati più prestigiosi. C’è chi fa carriera e chi no. C’è chi “ce l’ha fatta” a rimanere parte di quell’ambiente, c’è chi “non ce l’ha fatta”, spesso senza riconoscere quanto diversamente valide siano le alternative.

La corsa ad assicurarsi un ruolo sociale di prestigio è nutrita dai complessi di superiorità e inferiorità ereditati dalla famiglia e della società di appartenenza. Acquisire status equivale a guadagnarsi il rispetto e la stima degli altri, vedendo soddisfatto un proprio bisogno primario di accettazione e di amore. Più in famiglia, a scuola e in società si percepisce un clima anche sottilmente giudicante per cui “ti voglio bene, se raggiungi un certo livello”, più forte sarà questa urgenza; più si respira un clima di accettazione incondizionata per cui “ti voglio bene per quello che sei”, se non “ti voglio bene perché tu sei”, più la stessa necessità sarà affievolita.

Continua...

Nuove istituzioni per un nuovo mondo

October 10, 2019 No Comments»
download

Di questi tempi sembra che non si parli altro che di crisi climatica. Per fortuna, dopo tanto tempo, questo tema è arrivato in cima all’agenda mediatica globale, e in molti paesi sta diventando una priorità. Il tema è talmente ampio e omnipervasivo da offrire al mondo l’occasione perfetta per rivisitare gli assunti che governano lo sviluppo e la convivenza umana su questa terra.

Il primo e indispensabile passo da compiere è a mio avviso quello di comprendere il perchè la questione ambientale, dopo decenni di consapevolezze e denunce, non sia stata ancora pienamente affrontata e continui a non esserlo. Che cosa non ha funzionato e perché? Che cosa è mancato?

Continua...

Accogliere tutto della vita

September 26, 2019 No Comments»
ebdqcx9wkaaxhln

Sono giorni di relativa calma per me.
L’organizzazione del lavoro mi ha abituato a periodi più frenetici e periodi più statici, e negli ultimi anni Settembre si è sempre collocato su questo ultimo versante.
In queste giornate relativamente sedentarie e solitarie, colgo l’occasione per riflettere sulla mia capacità di accogliere l’ordinario della vita, al di là di quello “straordinario” che per mia indole sempre rincorro e che in diverse forme sempre si manifesta.

Non è un forse un caso se mi accompagnano proprio in questo periodo alcune letture che trasmettono in maniera la capacità dei rispettivi autori di apprezzare e godere delle piccole cose. Provo grande ammirazione nel resoconto che Alberto Cancian fa del suo viaggio in Amazzonia nel suo The Journey of Joy: soffermandosi sui dettagli apparentemente minori delle sue giornate riesce a parlare il linguaggio autentico dell’amore. Riesce infatti a dare valore a tutto, senza distinzioni di giudizio tra quello che si potrebbe considerare “degno e importante” e quello che non lo è. Alberto riesce a portare rispetto per tutto e per tutti: lasciando fluire in me le sue parole, anche io mi avvicino al suo sentire.

Continua...

Ripartire dal denaro per cambiare il mondo

September 16, 2019 No Comments»
1140-can-money-buy-happiness-imgcache-revb9cf94219f1e41d61a05ab57970de297

Se avessi l’opportunità di riscrivere la scienza economica lo farei a partire da un concetto tanto fondamentale quanto semplice: il denaro. Che il contenitore sia il mercato o lo stato, che l’accordo sia una proprietà privata o una proprietà pubblica, a livello fondamentale sono i soldi che muovono il mondo, e chi muove i soldi ha quindi il potere di farlo.

Centrare lo studio dell’economia sui soldi significa porterebbe a formulare domande che non necessariamente vengono poste, perlomeno in modo ampio e diretto, all’interno dell’impianto scientifico attuale. Due di queste mi stanno particolarmente a cuore e recitano così:
- per che cosa vengono pagate le persone e perché?
- come interferisce la disponibilità di soldi sul potenziale auto-realizzativo delle persone?

Continua...

Quello che la storia di Amazon insegna al mondo

September 10, 2019 No Comments»
ok

Ragionando di economia globale, non ci si può non imbattere nel fenomeno Amazon.
Un caso, da molti punti di vista, senza precedenti: un’azienda privata, infatti, riesce in pochi anni ad erogare i propri servizi nella maggior parte dei paesi del mondo, in alcuni casi mettendo in grande difficoltà gli operatori locali. Basti pensare al settore della vendita libri, in cui Amazon, che opera puramente online e non possiede alcuna libreria, sottrae progressivamente attività economica alle librerie tradizionali.

Amazon fornisce un esempio da manuale di “disintermediazione economica”, perché scalza gli intermediari coinvolti nell’offerta dei servizi, ovvero i punti vendita. Entrando in contatto diretto con le case editrici da una parte e con i lettori dall’altra, trasporta i libri direttamente a casa di questi ultimi. E così continua a fare per molte altre categorie merceologiche (apparecchiature digitali, vestiario, oggettistica di ogni tipo, generi alimentari…): Amazon mette a disposizione una piattaforma online per la relazione diretta tra venditori e clienti finali, diventando un modello anche per altri settori. Uber, per esempio, attiva una relazione online diretta tra potenziali autisti e persone che hanno bisogno di un passaggio, bypassando la figura dei taxisti.

Continua...

RSS Feed