Filippo Dal Fiore

on37qi - fhwkht - od9tla - 9hb937 - 01updz - vhnwvs - sut8dn - x8eo8k

Archivio

La rivoluzione della sostenibilità (8): un’economia senza cuore diventa un’economia ingiusta

May 30, 2018 No Comments»
ingiustizia

Oltre cinque anni sono passati da quando ho dato avvio alla mia collaborazione con Great Place To Work, una società di ricerca e consulenza che supporta le imprese a raccogliere le opinioni dei propri collaboratori per migliorare il clima e i rapporti interni. Questo lavoro, per molti versi inaspettato considerata la mia traiettoria professionale precedente, mi ha consentito di assumere un punto di vista privilegiato su molte dinamiche organizzative complicate e delicate. L’attività di ricerca per il corso in Economia Sostenibile mi ha quindi permesso di inserire le osservazioni dirette nel quadro più ampio di cambiamento in cui le aziende sono coinvolte.

In questo articolo rifletto sull’importanza di chiedersi chi prenda le decisioni e in che modo lo faccia. Se da un lato è sempre più diffusa la consapevolezza che occorra rendere le aziende più “partecipate” da tutti, dall’altra è più difficile rendersi conto di tutti i modi in cui una singola persona o poche persone riescano in qualche modo ad assumere e mantenere il potere, a volte di maniera sottile ma coercitiva. Quando ce ne rendiamo conto è spesso troppo tardi per cambiare, e ai collaboratori non resta che adeguarsi alle modalità emanate dal vertice o lasciare.

Continua...

La rivoluzione della sostenibilità (7): riconciliare micro e macro-economia

May 29, 2018 No Comments»
264bef_1b3ef04f0d314f60b1382d0ac99efea2

E’ arrivata l’ora della verifica conclusiva prevista per il mio corso di Sustainable Business. Anche quest’anno ho richiesto a ciascun studente la compilazione di un diario di bordo, fornendo loro una traccia strutturata per una riflessione da farsi passo dopo passo durante il percorso. In una specifica sezione chiedo loro di individuare i collegamenti tra il mio insegnamento e il resto del loro curriculum biennale in Economia delle Risorse e Sviluppo Sostenibile. L’esercizio non è scontato ne’ banale, anche considerato che la maggior parte degli altri insegnamenti sposano una prospettiva macro-economica e teorica. Il taglio del mio contributo è invece di natura applicata e micro-empirica, perché il mio interesse è quello di far luce sui comportamenti concreti delle singole imprese che fanno l’economia.

Continua...

La rivoluzione della sostenibilità (6): interesse pubblico contro interesse privato

May 24, 2018 No Comments»
07-public-private_697-ab

E’ mattina presto e sono in treno. Sto viaggiando verso Rimini, dove mi aspettano due nuove sessioni del mio corso in Sustainable Business. Osservo dal finestrino la nuova strada costruita per aggirare un passaggio a livello: impone un tragitto molto lungo, perché circumnaviga un grande supermercato di recente costruzione. Mi domando perché non si sia costruito un sottopasso, la soluzione più ovvia ed efficiente da tutti i punti di vista: meno consumo di suolo, meno dispendio di materiali, minore distanza aggiuntiva, minori tempi di percorrenza, minori emissioni. E’ possibile, mi chiedo, che l’interesse privato a far passare le automobili difronte al supermercato abbia prevalso sull’interesse pubblico a mantenere la strada dritta? Sono stati messi in gioco finanziamenti diretti o indiretti per far succedere questo?

Continua...

La rivoluzione della sostenibilità (5): come si comporterebbero le imprese se fossero cellule del corpo umano?

May 23, 2018 No Comments»
microbe_body_ratio_new_cover_1024

Si è conclusa da poco la terza edizione del mio corso in Sustainable Business (Economia Sostenibile) all’Università di Bologna. Si tratta di un’occasione preziosa, attraverso cui rifaccio il punto di che cosa è più importante fare per traghettare il sistema economico verso un modello più sostenibile. Parto dai materiali utilizzati l’anno precedente, modificandoli e integrandoli grazie alla nuova consapevolezza maturata nel frattempo.

Quest’anno più di altri, questa fase preparatoria ha portato a un fiorire di idee e intuizioni, che di volta in volta mi sono appuntato su qualche foglio di carta o sul telefonino. E’ giunto ora il momento opportuno per la loro decodifica, sotto forma di brevi articoli destinati al mio blog. Si parte, quindi!

Continua...