Filippo Dal Fiore

on37qi - fhwkht - od9tla - 9hb937 - 01updz - vhnwvs - sut8dn - x8eo8k

BLOG in italiano

Tutti in gara, ma con noi stessi

October 29, 2020 No Comments»
cropped-partenza-nuoto-tri-cesenatico-1200x640

Scendiamo dall’auto e il termometro segna 13 gradi.
Siamo solo a fine Settembre, ma l’autunno sembra precipitato di colpo, e a Lignano oggi non c’è da scherzare…
Ci aspettano i campionati nazionali di Thriatlon Sprint, a cui parteciperanno coloro che praticano questa disciplina sportiva molto seriamente e chi come me lo fa per mantenersi in ottima forma e per divertirsi.
Prima frazione: in mare, a nuoto. Seconda frazione: per aria, in bicicletta. Terza frazione: per terra, di corsa.

Mi godo lo spettacolo di centinaia di atleti giovani e meno giovani confluiti da ogni parte d’Italia per questa giornata competitiva in cima all’Adriatico.

Continua...

Riscoprire il cuore del mercato

October 27, 2020 No Comments»
download

Riprendo in mano un appunto scritto di getto qualche anno fa. Mi offre l’occasione di continuare la riflessione sull’economia futura, e sembra fluire naturalmente dentro il filone di articoli sulla “Rivoluzione della sostenibilità” inaugurato nell’ormai lontano 2016.

Il contenuto va dritto al punto: cerco di modificarlo il meno possibile, rinunciando alle contestualizzazioni e specificazioni a cui sono altrimenti abituato. Al tempo lo spunto mi arrivava dall’osservazione di quanto il recente sviluppo costiero dell’Alto Adriatico (specificamente nella nuova località di Altanea, nel comune di Caorle da noi regolarmente frequentato) dia l’impressione di procedere di modo parzialmente disgiunto da una reale conoscenza dei bisogni del mercato.

Continua...

Che cos’è l’amicizia?

September 17, 2020 No Comments»
9f8d5d463f7b67c2be23d31791384254

Finiscono le vacanze estive e la prima cosa che mi viene voglia di fare, rientrato in città, è sentire al telefono i miei più cari amici. Chissà dove saranno loro in questi giorni, siamo sempre imprevedibilmente in giro di questi tempi!

Mi domando: che cos’è, in fin dei conti, l’amicizia? Che cosa fa sì che si formi amicizia e in che modi si può coltivarla al meglio?
Rimango sorpreso dalla semplicità di questa domanda, ma la riflessione che ci costruisco intorno mi affascina e mi gratifica, perché mi fa riflettere su me stesso e sulla nostra società da una nuova angolazione.

Continua...

La grande storia dei figli

June 19, 2020 No Comments»
figli_cortellesi-mastrandrea-anteprima-gratuita-qp-653x367

Ad oltre tre mesi dall’inizio della quarantena che ha limitato la nostra mobilità, mi rendo conto di quante cose siano cambiate all’interno della nostra famiglia. Tuttora io e mia moglie lavoriamo stabilmente da casa, e la gestione contemporanea delle attività dei nostri due figli è diventata la normalità. Mai avevamo trascorso tanto tempo gli uni al fianco agli altri, una totale condivisione della vita che continua e continuerà anche nel corso dell’estate.

Devo confessare che nutrivo un po’ di preoccupazione in quell’ormai lontano lunedì 9 Marzo, quando di ritorno da Bolzano sapevo che mi sarebbero aspettate lunghe settimane di stanzialità a Padova. In fin dei conti, tutti noi, grandi e piccoli, abbiamo bisogno dei nostri spazi, delle nostre libertà gli uni dagli altri, di tempo per fare quello che solo noi sappiamo e che più ci piace. Quella che io chiamo “la palestra della famiglia” si è andata intensificando in questi ultimi mesi, ma proprio per questo sento che ci ha irrobustito e maturato sia come genitori che come figli.
Gli inevitabili scontri ci sono serviti da una parte per affrontare e maturare quegli aspetti di noi stessi che più coinvolgono emotivamente gli altri, dall’altra per accogliere con più interesse e più tolleranza le diversità e le sensibilità presenti in famiglia.

Continua...

Riattualizzare l’economia, finalizzandola al benessere

May 8, 2020 No Comments»
unnamed

Dalla crisi del coronavirus emerge tutta la fragilità di un’economia che solo attraverso la propria crescita può garantire stabilità sociale. L’attuale decrescita rende ancora più evidenti due realtà tanto ovvie quanto contraddittorie e insostenibili:

- meno economia fa bene all’ambiente
(diminuzione delle estrazioni, trasformazioni, emissioni)
- meno economia fa male alla società
(aumento della disoccupazione, inoccupazione, sottoccupazione)

Il sistema, evidentemente, non è ottimale. Questo modo di concepire l’economia tiene tutti sotto scacco: l’ambiente fisico teme l’economia, perché da essa viene pesantemente danneggiato; l’ambiente sociale teme anch’esso l’economia, perché da essa dipendono i soldi per fare e per campare. Ci troviamo difronte a una sorta di Frankestein che da una parte ci spinge a prevaricare un ambiente già in grande sofferenza, dall’altra a inventarci sempre nuovi modi per vivere e sopravvivere. Sembra assurdo, ma nostro malgrado è così.

Continua...

RSS Feed